L’allarme del Garante privacy italiano: “Imporre Gdpr alla Cina sul 5G”

I dati personali degli italiani oggi sono meno protetti quando le società cinesi li trasferiscono in Oriente

“La presenza cinese in Europa si è rafforzata moltissimo: nello sport, nel commercio elettronico, nelle tlc. Eppure i governi e le istituzioni europee non hanno spostato verso Oriente i riflettori a lungo puntati verso Occidente”.
Il Garante privacy Antonello Soro, sulle pagine di Repubblica, lancia l’allarme Cina. Il tema riguarda la protezione dei dati italiani sul 5G che se oggi sono quasi del tutto al sicuro quando le società americane del web e dell’e-commerce li trasferiscono negli Stati Uniti, sono più vulnerabili quando le aziende cinesi li portano a casa loro. Una differenza che secondo Soro potrebbe diventare in breve tempo ancora più marcata e preoccupante. Per questa ragione il Garante privacy chiede a gran voce che venga imposto anche a Pechino il nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati sul 5G (Gdpr).


“Gli italiani e gli europei – ha dichiarato Soro – hanno vissuto le opportunità e i rischi dell’economia digitale con uno sguardo, direi, strabico. Per anni i nostri riflettori sono stati puntati esclusivamente verso Occidente, dunque verso i giganti americani del web”. Una scelta evidentemente superficiale che, proprio in virtù della mancanza di una legge sulla privacy in Cina, porta la stessa Cina, Paese più popoloso del mondo con oltre 1,4 miliardi di persone, ad avere un vantaggio non indifferente nella competizione con gli Usa per quanto riguarda l’egemonia tecnologica.
Per Soro, l’Italia, e più in generale l’Europa, rischia di essere terra di consumo e di conquista. “A meno che – afferma – non si metta in campo uno strumento straordinario com’è il Regolamento UE. Se noi proteggeremo i nostri dati, con le persone proteggeremo anche l’economia comunitaria”.

Clicca sul link in basso per leggere l’intervista completa del Garante privacy:
CLICCA QUI

5G, dati sensibili, garanteprivacy, gdpr, violazione dati sensibili

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti per news, aggiornamenti o offerte speciali.

Ai sensi degli artt. 6, 7 e 13 del Regolamento UE 679/2016 GDPR