Reati sulla privacy: toccherà al Pubblico Ministero informare il Garante

Sottoscritto un protocollo d’intesa per l’attuazione delle nuove norme sulla protezione dei dati personali.

Spetterà al Pubblico ministero e non al Procuratore della Repubblica, informare il Garante privacy nel caso venisse a conoscenza di reati specifici in materia di protezione dei dati personali. La decisione, presa in comune accordo dalla Procura della Repubblica di Roma e dallo stesso Garante, è stata sottoscritta in un protocollo d’intesa per l’attuazione delle nuove norme introdotte dal decreto legislativo 101 del 2018 che ha adeguato la normativa italiana al GDPR. Una disposizione quest’ultima che, rispetto al passato, non concede più alibi alle aziende che hanno l’obbligo di adeguarsi alla normativa voluta dall’Europa per evitare di incorrere in multe pesanti.

All’incontro erano presenti il Procuratore Giuseppe Pignatone e il presidente dell’Autorità Antonello Soro.

Ma quali sono i vantaggi del provvedimento?

L’accordo, che ha efficacia biennale ed è soggetto a rinnovo tacito, si pone innanzitutto lo scopo di assicurare un controllo scrupoloso e senza rinvii nell’accertamento di eventuali illeciti in modo da garantire anche un lavoro attento nei procedimenti sanzionatori. Dare la responsabilità della comunicazione al Pubblico ministero assegnatario del procedimento, punta a rendere più celeri e meno macchinose le informazioni di verifica di illeciti.

Entrando ancora di più nel dettaglio, il protocollo individua, nella notifica all’indagato e al difensore dell’avviso di conclusione delle indagini, il momento in cui deve arrivare, senza ritardo, la comunicazione al Garante di tutti gli elementi necessari ai fini dell’accertamento dei reati perpetrati.

Uno spazio rilevante del protocollo, riguarda anche il segreto investigativo sul procedimento penale in corso per rendere l’azione di vigilanza amministrativa maggiormente incisiva.

Se vuoi visualizzare il pdf del protocollo d’intesa clicca sul link in basso:

https://tinyurl.com/yc92vw29

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti per news, aggiornamenti o offerte speciali.

Ai sensi degli artt. 6, 7 e 13 del Regolamento UE 679/2016 GDPR